Una grande emozione, quella di tutti i fedeli, mista a sorpresa. Papa Francesco nella quotidiana messa delle 7 del mattino celebrata dalla casa di Santa Marta ha pronunciato le sue prime parole rivolgendosi proprio alla comunità termolese, in occasione della ricorrenza del 75esimo anno dal ritrovamento delle spoglie di San Timoteo nella Cattedrale di Termoli.

«Ci uniamo ai fedeli di Termoli, nella festa del ritrovamento del corpo di San Timoteo oggi».

Lo ha detto prima di dire di pregare per i disoccupati che lavoravano in nero.

Papa Francesco nel gennaio scorso, prima che scoppiasse l’emergenza Covid-19 accolse San Timoteo al Vaticano, nel pellegrinaggio che portò la diocesi di Termoli sotto i riflettori della Santa Sede. Un cammino lungo diversi anni, promosso dal parroco don Benito Giorgetta e dal vescovo Gianfranco De Luca, per valorizzare una testimonianza e una presenza unica nella storia del cristianesimo, quella del discepolo di Paolo, che assieme a San Basso, custodiscono dall’alto la nostra città.

da TermoliOnLine.it