Video: https://fb.watch/4P6GeDIIq-/

BUONA E SANTA DOMENICA
11 aprile – Seconda di Pasqua ☀️

OTTO GIORNI DOPO 
Saper vedere e toccare i segni del Risorto nel qui e adesso.

La domenica dopo Pasqua – chiamata “seconda” perché la prima è la Pasqua – che per la liturgia chiude il giorno della Risurrezione di Gesù, è carica di significati e di stimoli alla riflessione e alla preghiera.

 Ci aiuta nella riflessione vivere questa domenica il nostro piccolo Lorenzo con la sorellina Alice, buona visione…e ci vediamo a Messa!

#vangelo #vangelodelgiorno #paroladidio #fede #gesù #meditazionealvangel

Articolo precedenteGesù accetta la nostra sfida d’incredulità
Articolo successivoSant’Agostino o San Benedetto: due scuole per imparare ad amare
La Parrocchia di San Timoteo di Termoli fu costituita da Mons. Oddo Bernacchia, con bolla 1/1/1954. La Chiesa di San Timoteo di Termoli è una struttura neogotica con una sola navata, e fu costruita su progetto dell’ing. Ugo Sciarretta. Unica nel suo genere vanta il prestigio d'essere una delle prime chiese costruite in cemento armato senza colonne centrali per questo ha meritato d'essere citata anche nei libri di storia dell'arte. Il vescovo Mon. Oddo Bernacchia avendo dato questo titolo alla neo parrocchia lo fece con l'intendo" di rendere omaggio al diletto discepolo di Paolo, San Timoteo il cui venerato corpo tornava alla luce, nella nostra Cattedrale, nel maggio del 1945 per u na fortuita circostanza.... "La chiesa ad una sola navata si dispiega ampia e solenne; con le pareti solcate dda strutture portanti che accennano ad uno stile leggermente gotico, invita ad elevare lo spirito a Dio nello slancio della preghiera (Mons. Biagio D'Agostino, Termoli e la sua Diocesi, 1978, p.179).