Superate le vostre paure grazie alla Bibbia

Paura del fallimento, delle ferite del passato, del futuro… Siete in preda a diverse forme di paura? La Bibbia può aiutarvi a superarle.

0
376

Paura del fallimento, delle ferite del passato, del futuro… Siete in preda a diverse forme di paura? La Bibbia può aiutarvi a superarle.

La paura a volte diventa il nostro peggior nemico quando entra nella nostra vita in forme diverse. Eppure, una volta identificata, può essere sconfitta dalla Parola di Dio. Infatti, come ci ricorda San Paolo nella sua seconda lettera a Timoteo, “Dio infatti non ci ha dato uno spirito di paura, ma di forza, di carità e di prudenza.”. Ecco qui elencate otto paure che possono tormentare ogni essere umano e le soluzioni che la Bibbia fornisce per combatterle.

Paura di Dio

Se avete paura di non essere sufficienti agli occhi di Dio; paura di non riuscire ad entrare in un rapporto profondo con Gesù; paura che Dio si rifiuti di darvi doni spirituali; paura che Dio non vi parli o non vi ascolti; o paura che Dio non vi perdoni, leggete il Vangelo di San Giovanni:
” Nell’amore non c’è timore, al contrario l’amore perfetto scaccia il timore, perché il timore suppone un castigo e chi teme non è perfetto nell’amore.” (1 Gv 4, 18).

Paura dell’uomo

Se avete paura dello sguardo e dell’opinione degli altri; paura di essere rigettati dai vostri cari; paura delle autorità; paura dell’inferiorità; paura del confronto; paura del fallimento, aprite il libro del profeta Isaia:

“Ascoltatemi, esperti della giustizia, popolo che porti nel cuore la mia legge. Non temete l’insulto degli uomini, non vi spaventate per i loro scherni” (Is 51, 7).

Paura dell’insicurezza

Se temete di non capire la volontà di Dio e di non rispondere alla sua chiamata, oppure paura di impegnarvi; paura di dare soldi per il servizio di Dio; paura che Dio vi chieda troppo; oppure paura di pregare ad alta voce in un luogo pubblico, troverete la risposta nel Deuteronomio:

“La tua vita ti starà dinanzi come sospesa a un filo. Proverai spavento notte e giorno e non sarai sicuro della tua vita. Alla mattina dirai: “Se fosse sera!” e alla sera dirai: “Se fosse mattina!”, a causa dello spavento che ti agiterà il cuore e delle cose che i tuoi occhi vedranno. ” (Dt 28, 66-67).

Paura di vivere secondo il Vangelo

Avete paura delle persecuzioni? Paura di pagare il prezzo della sequela di Gesù? Paura dell’azione dello Spirito Santo o paura del combattimento spirituale? Forse è la paura della realtà dei demoni che vi perseguita? Avete paura del sacramento della riconciliazione o di prepararvi a ricevere il Signore nell’Eucaristia? Paura che le promesse di Dio non vengano mantenute? Leggete il Salmo 22:

” Anche se vado per una valle oscura, non temo alcun male, perché Tu sei con me. Il Tuo bastone e il Tuo vincastro mi danno sicurezza.” (Sal 22, 4).

Paura del fallimento

Se avete paura di ricadere nei vostri peccati o nelle vostre tentazioni; paura di non sposarvi mai o al contrario di vivere una crisi coniugale e di divorziare; paura che i vostri figli non ce la facciano; paura del fallimento professionale; paura di deludere i vostri genitori o altri, troverete una risposta in Isaia:

” Non temere, perché Io sono con te; non smarrirti, perché Io sono il Tuo Dio. Ti rendo forte e ti vengo in aiuto e ti sostengo con la destra della Mia giustizia… Poiché Io sono il Signore, Tuo Dio, che ti tengo per la destra e ti dico: “Non temere, Io ti vengo in aiuto” (Is 41, 10-13).

Paura degli eventi

Paura dei conflitti o di ricevere cattive notizie? Paura di vivere tempi difficili o che un membro della famiglia venga ferito o ucciso? Paura che la vostra situazione finanziaria si aggravi e che succeda il peggio? Leggete il Salmo 111:

“Egli non vacillerà in eterno: eterno sarà il ricordo del giusto. Cattive notizie non avrà da temere, saldo è il suo cuore, confida nel Signore. Sicuro è il suo cuore, non teme, finché non vedrà la rovina dei suoi nemici.” (Sal 111, 6-8).

Paura del nostro passato

Il vostro passato vi perseguita? Avete paura di confessare i vostri peccati del passato; di avere vergogna di esso o che impedisca l’opera di Dio nella vostra vita; paura che Dio vi punisca per quello che avete fatto anni fa…

Aprite il capitolo 54 del libro di Isaia: “Non temere, perché tu non sarai più confusa; non avere vergogna, perché non dovrai più arrossire; ma dimenticherai la vergogna della tua giovinezza, non ricorderai più l’infamia della tua vedovanza.” (Is 54, 4).

Paura del futuro

Se è il vostro futuro che vi fa sudare freddo (paura della solitudine, della disperazione, della morte, della malattia, del decesso di una persona cara, della mancanza di qualcosa…), leggete il libro dei Proverbi:

“Quando ti coricherai, non avrai paura; ti coricherai e il tuo sonno sarà dolce. Non temerai per uno spavento improvviso, né per la rovina degli empi quando essa verrà, perché il Signore sarà la tua sicurezza e preserverà il tuo piede dal laccio.” (Pr 3, 24-26).

Edifa

FONTEAleteia.org
Articolo precedenteGesù…tutti ti cercano!
Articolo successivoIl Papa: la missione della Chiesa è la vicinanza
La Parrocchia di San Timoteo di Termoli fu costituita da Mons. Oddo Bernacchia, con bolla 1/1/1954. La Chiesa di San Timoteo di Termoli è una struttura neogotica con una sola navata, e fu costruita su progetto dell’ing. Ugo Sciarretta. Unica nel suo genere vanta il prestigio d'essere una delle prime chiese costruite in cemento armato senza colonne centrali per questo ha meritato d'essere citata anche nei libri di storia dell'arte. Il vescovo Mon. Oddo Bernacchia avendo dato questo titolo alla neo parrocchia lo fece con l'intendo" di rendere omaggio al diletto discepolo di Paolo, San Timoteo il cui venerato corpo tornava alla luce, nella nostra Cattedrale, nel maggio del 1945 per u na fortuita circostanza.... "La chiesa ad una sola navata si dispiega ampia e solenne; con le pareti solcate dda strutture portanti che accennano ad uno stile leggermente gotico, invita ad elevare lo spirito a Dio nello slancio della preghiera (Mons. Biagio D'Agostino, Termoli e la sua Diocesi, 1978, p.179).