Signore ti affido i miei figli.

Veglia su di loro.

Li ho fatti crescere nella tua conoscenza.

Ho fatto loro conoscere ed amare il tuo Amore.

Ora sono grandi,

si sono a poco, a poco distaccati da me.

Ho cercato con impegno attento

Di abituarli a fare a meno di me.

Di me, non di te, Signore.

Tu me li hai donati e affidati,

io li ho educati nel tuo nome.

Ora sono io che li affido a Te .

A Te che li puoi seguire dovunque,

meglio di quanto non abbia mai potuto fare io.

Signore, io non ti prego di allontanare da loro le difficoltà,

ma fa’ che essi trovino in Te la forza per superarle;

così cresceranno spiritualmente.

Non ti prego di allontanare da loro i pericoli:

ma fa’che li sappiano affrontare con coraggio e bontà.

Non ti prego di evitare ad essi le delusioni della vita

Ma di conservare loro la Speranza e la Fede:

solo così potranno rendere il mondo migliore.

E se di certo no mancherà ad essi , ti prego,

la forza di viverlo cristianamente e di offrirlo a Te :

così diventeranno santi.

Veglia,

ti prego,

sui miei figli.

Articolo precedenteInsegnami, Signore, a dire grazie
Articolo successivoREGALA UN SORRISO
La Parrocchia di San Timoteo di Termoli fu costituita da Mons. Oddo Bernacchia, con bolla 1/1/1954. La Chiesa di San Timoteo di Termoli è una struttura neogotica con una sola navata, e fu costruita su progetto dell’ing. Ugo Sciarretta. Unica nel suo genere vanta il prestigio d'essere una delle prime chiese costruite in cemento armato senza colonne centrali per questo ha meritato d'essere citata anche nei libri di storia dell'arte. Il vescovo Mon. Oddo Bernacchia avendo dato questo titolo alla neo parrocchia lo fece con l'intendo" di rendere omaggio al diletto discepolo di Paolo, San Timoteo il cui venerato corpo tornava alla luce, nella nostra Cattedrale, nel maggio del 1945 per u na fortuita circostanza.... "La chiesa ad una sola navata si dispiega ampia e solenne; con le pareti solcate dda strutture portanti che accennano ad uno stile leggermente gotico, invita ad elevare lo spirito a Dio nello slancio della preghiera (Mons. Biagio D'Agostino, Termoli e la sua Diocesi, 1978, p.179).