“ Stai con me, ed io inizierò a risplendere come tu risplendi;

a risplendere fino ad essere luce per gli altri.

La luce, o Gesù, verrà tutta da te:

nulla sarà merito mio.

Sarai tu a risplendere, attraverso di me, sugli altri.

Fa che io ti lodi così, nel modo che tu più gradisci,

risplendendo su tutti coloro che sono intorno a me.

Dà luce a loro e dà luce a me;

illumina loro insieme a me, attraverso  di me.

Insegnami a diffondere la tua lode, la tua verità,

la tua volontà.

Fa che io ti annunci non con le parole, ma con

l’esempio,

con quella forza attraente, quella influenza solidale

che proviene da ciò che faccio,

con la mia visibile somiglianza ai tuoi santi,

e con la chiara pienezza dell’amore

che il mio cuore nutre per te.”

( cf J.H. Newman, Meditations and Devotions,
London – New York – Bombbay, 1907, p 365 )

Articolo precedenteSe dovessi essere il primo a morire
Articolo successivoTACERE
La Parrocchia di San Timoteo di Termoli fu costituita da Mons. Oddo Bernacchia, con bolla 1/1/1954. La Chiesa di San Timoteo di Termoli è una struttura neogotica con una sola navata, e fu costruita su progetto dell’ing. Ugo Sciarretta. Unica nel suo genere vanta il prestigio d'essere una delle prime chiese costruite in cemento armato senza colonne centrali per questo ha meritato d'essere citata anche nei libri di storia dell'arte. Il vescovo Mon. Oddo Bernacchia avendo dato questo titolo alla neo parrocchia lo fece con l'intendo" di rendere omaggio al diletto discepolo di Paolo, San Timoteo il cui venerato corpo tornava alla luce, nella nostra Cattedrale, nel maggio del 1945 per u na fortuita circostanza.... "La chiesa ad una sola navata si dispiega ampia e solenne; con le pareti solcate dda strutture portanti che accennano ad uno stile leggermente gotico, invita ad elevare lo spirito a Dio nello slancio della preghiera (Mons. Biagio D'Agostino, Termoli e la sua Diocesi, 1978, p.179).