Da TermoliOnline.it

Una ricorrenza importante, quella che si appresta a vivere la parrocchia di San Timoteo e l’intera città di Termoli.

Questo perché l’11 maggio ricorre la festa di San Timoteo e il parroco don Benito Giorgetta ha deciso di organizzare una serie di eventi impostati sul sinodo che Papa Francesco ha avviato per i giovani.

Si parlerà di “accompagnamento educativo”, quindi, nel corso del convegno che si terrà questa sera a partire dalle 19.30, presso il cinema “Oddo” alla presenza del vescovo De Luca e di don Calogero Manganello, membro della Pastorale Giovanile nazionale.

I particolari dell’appuntamento sono stati resi noti in conferenza stampa alla presenza anche di padre Petru Bogdanu, parroco della parrocchia ortodossa di San Martino che è dedicata proprio a San Timoteo.

Allo scopo di rimarcare la vicinanza tra la diocesi di Termoli-Larino e il credo ortodosso, che venera Timoteo da sempre, nel giorno della festa, l’11 maggio, la mattina alle 9.30 ci sarà anche una celebrazione ortodossa.

La processione, infine, chiuderà l’evento e si terrà la sera di giovedì con la compartecipazione dei vescovi ortodossi arrivati a Termoli appositamente per la celebrazione.

La ricorrenza di quest’anno dovrebbe costituire il bimillenario della nascita del discepolo di Paolo (circa 17/20 d.c.) anche se ci troviamo davanti a una data non pienamente definita, ciò arricchirà il programma della celebrazione.

Articolo precedenteFesta di San Timoteo 2017 – Programma
Articolo successivoCelebrazione della Divina Liturgia Ortodossa in Cattedrale
La Parrocchia di San Timoteo di Termoli fu costituita da Mons. Oddo Bernacchia, con bolla 1/1/1954. La Chiesa di San Timoteo di Termoli è una struttura neogotica con una sola navata, e fu costruita su progetto dell’ing. Ugo Sciarretta. Unica nel suo genere vanta il prestigio d'essere una delle prime chiese costruite in cemento armato senza colonne centrali per questo ha meritato d'essere citata anche nei libri di storia dell'arte. Il vescovo Mon. Oddo Bernacchia avendo dato questo titolo alla neo parrocchia lo fece con l'intendo" di rendere omaggio al diletto discepolo di Paolo, San Timoteo il cui venerato corpo tornava alla luce, nella nostra Cattedrale, nel maggio del 1945 per u na fortuita circostanza.... "La chiesa ad una sola navata si dispiega ampia e solenne; con le pareti solcate dda strutture portanti che accennano ad uno stile leggermente gotico, invita ad elevare lo spirito a Dio nello slancio della preghiera (Mons. Biagio D'Agostino, Termoli e la sua Diocesi, 1978, p.179).